Focus on: Morrison's hotel, Dublino

Aggiornato il: feb 21


Autore: George Moore

Titolo originale: Morrison's hotel, Dublin/Albert Nobbs

Anno di pubblicazione: 1998

Edizione italiana di riferimento: Giovanni Tranchida editore

N. di pagine: 136


Un'altra vecchia gloria trovata in un mercatino, reperibile ancora oggi nonostante non sia stata pubblicata da una major. Un titolo indubbiamente interessante per chi ama la letteratura del Regno Unito, un titolo immancabile per chi ama le storie sentimentali non convenzionali.

La penna è quella di George Moore, the story-teller of Ballinrobe, scrittore irlandese discendente direttamente dal famoso sir Moore in persona. Ricco di nascita, autore per scelta, sfoggia nei suoi romanzi blasone, casata, tenute e manieri, come ogni nobiluomo nato nella metà del 1800. Nonostante questo, all'autore non è mancata la penna e la stoffa per sviluppare una storia degna di questo nome e, soprattutto, fuori da ogni sorta di schema.

Morrison's Hotel, Dublino è un libro che ci sorprende fin dalle primissime pagine: la grigia figura del protagonista, il cameriere Albert Nobbs, uomo per nulla avvenente di mezza età raccontato direttamente dal narratore Alec (protagonista di altri romanzi di Moore) si staglia sulla scena direttamente con l'avvenimento che andrà a cambiargli la vita: costretto a dividere la propria stanza con Hubert, cliente abituale, a causa della pienezza dell'albergo, nonostante molte rimostranze, scoprirà subito le sue carte. Perché questo avvenga, sarà complice il morso di un pidocchio: nel letto con il cliente, non solo condividerà una notte di sonno agitato ma la sua intera esistenza segreta. Del resto, la gentilezza e l'affabilità di Huber non sono altro che la goccia in quel vaso saturo che è la coscienza del cameriere, che si scopre per quello che è: una donna, travestita da maggiordomo per poter lavorare. Di fatto, Albert, una donna nata bastarda, è stata mantenuta dai genitori molto facoltosi fino all'adolescenza quando, al sopraggiungere della morte degli stessi, rimasta sola al mondo con la nutrice (da cui prese il cognome) dovette uscire dal convento nel quale studiava e far fronte alla miseria, lavorando come cameriera da un avvocato del quale si innamorò perdutamente ma, per ovvie ragioni, senza possibilità di essere ricambiata. Da qui, la scelta di vestirsi da uomo e di rinchiudersi nell'hotel accolta dai signori Page come un nuovo essere, l'ibrido di nome Albert. Con sua immenso stupore, quella notte scopre che Hubert è una donna con la sua stessa sorte ma che, sposandosi con un'altra donna, aveva trovato la felicità. Dunque, il romanzo parte da qui: dalla ricerca della gioia. Albert scopre di desiderare un amore, di comprare una casa (e sarà ossessionato dalle spese finché sarà in vita) e proverà anche ad avere l'amore. Il resto, non lo sveliamo ma, di certo, gli avvenimenti del romanzo sono molti, fino alla virata totale a metà libro.

Abert Nobbs incarna in se la capacità umana di poter tentare un destino diverso anche qualora si sia vissuta una vita come una "pianta d'arredamento": il suo grigiore, la sua servilità e poca avvenenza, sono un dato di fatto, ma la sua fiammella (chiamarlo fuoco sembra un azzardo) è ancora viva e per questo nel romanzo il lettore cercherà sempre di vedere quanto verrà alimentata e se mai divamperà.

Moore ambienta il romanzo tra la fine dell'Ottocento e gli anni Trenta, ma i dettagli con cui fa apparire questo trentennio sono una vera delizia: vestiti, abitudini, prezzi, paesaggi, sono veramente parte di un'arte antica che risulta immortale e difficile da imitare oggi. Certo, scrivere del periodo "nel periodo" può risultare semplice, ma non quando si parla di donne che si travestono (Shakespeare vi ricorda qualcosa?) e che, addirittura, in Moore sposano altre donne. Lo scandalo, l'inferno per i moralisti. Eppure, il bello di questo romanzo è che viene rivelato con il massimo del candore e tutto si concentra unicamente su sentimenti positivi. Di quelli, si ha bisogno in tutte le epoche.


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti