La pagina bianca: "Il vento è solo un capriccio", di Emilio Gerardo Giugliano

Aggiornato il: 24 set 2020


Inauguriamo la nostra nuova rubrica La pagina bianca con un libro di poesie che lega terra e sentimento, le radici e i ricordi al domani, con parole desuete e preziose ma in noi ben radicate. Quei libri di poesie che il progresso letterario ha portato quasi a scomparire, che ci ricordano quegli autori studiati a scuola ma con il sorriso di chi sa che ogni pagina è un pezzo anche del proprio vissuto su una scala totale, coprendola ampiamente. Immaginiamo lo scrittore stesso seduto a terra a guardare un time lapse di giorni che si susseguono freneticamente, albe e tramonti citati molte volte che regalano agli occhi sempre nuove riflessioni, nuove scoperte, nuovi rimpianti e nuove emozioni. In quel capovolgersi continuo di cieli chiari e scuri, tutta la gamma dei sentimenti umani ci appare negli stessi colori riflessi negli occhi dell'autore, che tiene le mani a terra, la sua terra, quella dei paesaggi di bambino e di adulto, quella che gli ha regalato affetti felici e che ha regalato l'assenza rumorosa di chi l'ha calcata insieme a lui. Tutto ciò che appartiene alla dimensione terrestre, come i boschi, il mare, lo scorrere inesorabile del tempo, i paesaggi e le scene di vita proposte, lo ritroviamo come una boule de neige che non contiene un paesaggio ma una vita intera, quella in cui l'autore, con un linguaggio studiato e ricercato, ci guida con la penna. Se ci sedessimo accanto a lui, percependo la stessa alternanza del giorno e della notte, vedremmo scorrere la nostra stessa esistenza; del resto, il punto di forza di questo libro è la capacità di porre la propria dimensione emotiva, profondamente umana, davanti agli occhi del lettore che può facilmente empatizzare con la quotidianità e la profondità proposte dai versi in questione.

Auguriamo a Emilio Gerardo Giugliano un futuro prospero nel mondo editoriale.

Ad maiora!


Titolo: Il vento è solo un capriccio

Autore: Emilio Gerardo Giugliano

Editore: Altrimedia

Collana: I poeti

Anno di pubblicazione: 2020

N. di pagine: 88 pagine


L'autore:

Emilio Gerardo Giugliano nasce a Venosa (PZ) il 12 maggio 1966 e nel 1972 si trasferisce a Potenza, capoluogo della regione Basilicata, vivendo nel 1980 anche il devastante terremoto che ha colpito le regioni della Campania e Basilicata stessa. Laureatosi in economia e commercio nel 1994, dopo due anni di viaggio nel Nord Italia per cause lavorative torna nella sua Potenza, sposandosi poi con Paola e avendo due figlie. Dal 1996 aggiunge alle sue esperienze quella preziosa del volontariato internazionale, operando in progetti riguardanti l'Africa e l'America Latina, prolungando nel tempo il suo impegno fino a diventare, nel 2015, membro del consiglio direttivo del G.V.S. - Gruppo di volontariato Solidarietà onlus, nelle vesti di coordinatore a livello internazionale, soprattutto per gli stati della Repubblica del Congo, nel Salvador e in Guatemala. coordinandone i progetti di solidarietà internazionale. La sua passione per l'arte lo ha portato a collaborare in seguito con il Centro Animazione Culturale Antonio Aristide di Potenza, nella veste di organizzatore di premi, sia letterari che cinematografici.


Le altre pubblicazioni:

  • Raccolta Trasparenze – Pagine Editore – Roma – 2014;

  • Raccolta Fili di Canapa – Pagine Editore – Roma – 2015 (con prefazione di Mario Santoro);

  • Raccolta Succede di Notte – Pagine Editore – Roma – 2016 (con prefazione di Donata Larocca);

  • Raccolta Questione di prospettive – Altrimedia Edizioni – Matera – 2017 (con prefazione di Domenico Brancucci).

34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2023 by The Artifact. Proudly created with Wix.com

  • trentapagine service
  • trentapagineservice